“Domestic, not domesticated”: le Hellcat, le Dodge più potenti della storia, sono un concentrato di tecnologia e prestazioni. Sei capace di domare la bestia?

 

 

CHARGER, CHALLENGER E DEMON: LE TRE DECLINAZIONI DELLO STILE ESTREMO

La gamma Hellcat è costituita dalla berlina a 5 porte Charger, dalla granturismo Challenger e dall’estrema Demon. Charger e Challenger sono marchi ormai consolidati nella tradizione Dodge: nati negli anni ’60 e ’70, le declinazioni moderne conservano lo stile aggressivo e classico delle loro “progenitrici”. 

I fari posteriori uniti al centro per la Charger e i proiettori circolari “a coppia” per la Challenger sono il retaggio di un passato che vuole tornare a vivere ed emozionare. Le forme arcuate del tetto e i cofani bombati donano alle muscle car americane una linea senza tempo e che si discosta completamente dalle sempre più futuristiche forme delle supercar europee. 

La Challenger gode inoltre di uno stile ancora più personalizzabile: a richiesta, è infatti possibile avere la versione Widebody con passaruota allargati e un design ancora più aggressivo. Presa d’aria maggiorata e pneumatici con spalla più larga invece per la Demon per far respirare a dovere il motore e per scaricare a terra l’immane potenza del 6.2 V8.

 

 
 

Questo slideshow richiede JavaScript.

INTERNI SENZA COMPROMESSI

Un’auto con prestazioni mozzafiato non può certo avere un abitacolo minimale. Nelle Hellcat, qualsiasi sia il modello, è sempre abbondantemente presente l’abbinamento pelle e Alcantara che rende eleganti e accoglienti gli interni, personalizzabili negli accostamenti di colori rosso e nero. Specificatamente per la scatenata Demon, nella dotazione di serie spiccano le cinture di sicurezza a 4 punti d’aggancio.

La console centrale con finitura in simil-fibra di carbonio dona un look sportivo all’abitacolo e ospita il sofisticato sistema d’infotainment. Da qui si può gestire il comportamento della vettura scegliendo tra diverse impostazioni di guida e taratura di sospensioni, sterzo e acceleratore. E’ inoltre possibile regolare il launch control e il regime di cambia per ogni marcia del cambio automatico a 8 marce per scatti…da brivido!

Come se non bastasse, potete registrare le vostre prestazioni in accelerazione e nel giro su pista tramite l’applicazione pre-installata “Perfomance Pages“.

Ampia la poltrona posteriore per la Charger, mentre la Demon ne è sprovvista, vista la presenza del roll-bar da corsa. E’ comunque possibile richiedere l’installazione della poltrona al momento dell’ordine. 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

PRESTAZIONI DA RECORD

Equipaggiato su Charger e Challenger Hellcat è il 6.2 V8 Hemi da 707 cv. Un motore paurosamente potente, ma ottimamente gestito dall’elettronica che rende l’auto piacevole da guidare anche nell’uso quotidiano, soprattutto se si imposta una taratura morbida delle sospensioni.

Da sottolineare che al momento della consegna vi verranno fornite una chiave d’accensione nera e una rossa per le Hellcat: la nera attiva la mappatura da 485 cv, mentre la rossa scatena tutta la potenza imbrigliata sotto il cofano. 

Lo scatto da 0-100 è impressionante: 3,6 secondi, meno di una Ferrari 488 GTB e di una Lamborghini Huracan. Ancora più spaventoso è il sound degli scarichi che, unito al fischio del turbocompressore, rende la Hellcat l’auto ideale per farsi sentire!

Un capitolo a parte merita la Demon, la vettura più potente mai costruita da Dodge. Il suo 6.2 V8 è in grado di sprigionare 840 cv e oltre 1000 Nm di coppia: un’auto infernale concepita per fare concorrenza alle hypercar Koenigsegg e Bugatti, avendo però un rapporto prezzo/potenza decisamente più vantaggioso. 

La Demon detiene numerosi record e primati nel mondo delle supercar:

  • Scatto 0-100 km/h: <2,5 secondi;
  • Tempo sul 1/4 di miglio: 9,65 secondi;
  • Unica auto al mondo in grado di impennare;
  • La più alta forza G generata in accelerazione: 2,0 G.